• CRT RADIO

INTERA FAMIGLIA STERMINATA DAL COVID

E’ la drammatica storia di una famiglia sterminata dal COVID, nel giro di un mese. La prima tragedia si è consumata nelll’ hub Covid del Moscati, vittima il figlio 46 enne, colpito da infezione da coronavirus. Una notizia impossibile da accettare per i due anziani genitori. Trascorsi pochi giorni, perde la sua battaglia anche il padre, mentre la madre cerca di difendersi fino a quando non subentra una gravissima insufficienza respiratoria che segna la terza vittima, in una famiglia così brutalmente colpita. Un mese tragico, di un anno surreale che cancella fisicamente le persone da una quotidianità troppo difficile da accettare, per la nuora, che ha assistito a tre funerali in soli trenta giorni. E’ successo a Taranto.

Anna Nicolì, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, esperta in neuropsicologia, ha sottolineato "I sentimenti che si susseguono nelle diverse fasi dell’elaborazione vanno dall’iniziale negazione e senso di colpa alla rabbia, alla consapevolezza e alla tristezza. Il divieto imposto dalle restrizioni per il Covid rende più difficile l’elaborazione. Alle persone sopravvissute spesso non è stato possibile avere il tempo necessario per salutare i congiunti o per condividere con la comunità la perdita avvenuta. Davanti ad una morte per Covid ci si sente “congelati” e increduli per non essere riusciti a vedere i propri cari. Tra i pochi consigli c’è quello di evitare per il primo periodo di ascoltare notizie collegate al Covid-19, di restare chiusi in casa per molte ore e di continuare a interagire con i conoscenti anche a distanza".
431 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti