• Cinzia Colarusso

LEGAMBIENTE: REPORT SUI RIFIUTI RADIOATTIVI



FONTE: Legambiente



L'utilizzo della radioattività e delle sue proprietà in numerosi settori porta alla produzione di materiali radioattivi che, quando non possono essere più utilizzati, diventano rifiuti radioattivi.


Questi, emettendo radioattività, devono essere gestiti in maniera adeguata a evitare rischi per l'uomo e per l'ambiente.


Centrali no, ma rifiuti si. L'Italia non ha centrali nucleari attive, ma una gran quantità di rifiuti radioattivi.


Precisamente parliamo di 31 mila metri cubi di rifiuti radioattivi collocati in 24 impianti distribuiti su 16 siti in 8 regioni.


Legambiente da anni, rilascia dei report dove vi documenta il triste lascito che hanno portato le centrali e i depositi nucleari, collocati in siti non consoni, pericolosi e spesso a rischio di esondazione. Inoltre, le criminalità organizzate, come da Legambiente riportate dai primi report degli anni '90 hanno creato un traffico illecito di questi rifiuti che generano milioni di euro all'anno.


Si continua a denunciare, in quanto sia diventato un problema collettivo.


Stefano Ciafani

Presidente Nazionale Legambiente

94 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti