• Cinzia Colarusso

PAESTUM, INSULTI OMOFOBI A PIERPAOLO MANDETTA:"HO ANCORA PAURA DEL MONDO"



Pierpaolo Mandetta, 33 anni, scrittore e blogger, vive a Paestum in provincia di Salerno.

Lo scrittore da quando frequentava le scuole superiori non era mai stato chiamato "RICCHION*", ed è successo proprio in questi giorni per mano di ragazzi di quell'età.

Mentre stava lavorando con un amico nel Podere, borgo di Paestum (SA), è passato un gruppo di ragazzi sui motorini. Uno della comitiva, ha urlato "RICCHION*". Quest'ultimi, rendendosi conto di essere stati riconosciuti, sono andati via.


"Penso siano tutti figli delle famiglie del Cafasso - ha dichiarato sulla sua pagina Facebook Pierpaolo Mandetta - Non li conosco, ma una cosa la so: credevo che non facesse più male. Di averla superata. Di essere un uomo che ha trasformato quei ricordi in cicatrici e che capisce che là fuori ci sono persone crudeli, bisogna solo resistere. Invece non è cosi".

Agli insulti omofobi, lo scrittore ha fatto finta di nulla, salito in macchina per rientrare a casa, ed è in quel momento che è scoppiato in lacrime. "Come se avessi ancora paura, e adesso so che è così. Ho ancora paura del mondo", ha detto.


Lo scrittore continua affermando: "Io so perfettamente cosa vuol dire essere gay in un paese di provincia. Discorsi sull'orgoglio e sul combattere vanno a farsi fottere quando intorno a te hai persone che fanno in modo che tu sia socialmente evitato, escluso o chiacchierato, o quando hai intorno uomini, padri di famiglia, che fanno della virilità un vangelo e conservano il fucile nel garage, per risolvere i problemi. So perfettamente che tante persone diranno cose del genere alle mie spalle, che penseranno che io faccia schifo e va benissimo. A me non interessa niente di avere il rispetto degli sconosciuti o l'accettazione da gente orribile. Ma di certo non posso sopportare di essere insultato a 33 anni, di provare di nuovo paura nel posto che diventerà la mia casa e mi darà un lavoro. Non posso essere colpito al cuore nel posto in cui vorrei sentirmi più al sicuro."


Le sue parole con la foto che lo ritrae in un momento di sfogo, in lacrime, ha fatto il giro dei social.

Mettendo in evidenza questo tipo di violenza, che ancora oggi, purtroppo, esiste e fa male. Sottolineando la speranza che si possa capire il dolore che possono causare dei ragazzi di quell'età, distruggendo la vita delle persone.


Sono state tante, le persone, che hanno dimostrato piena solidarietà e vicinanza allo scrittore Pierpaolo Mandetta.





125 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

3288812506/3803115430/3394560657

c/da Bosco San Marco,1
83030 Taurasi (AV)

©2021 by C.R.T. RADIO. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now