• Cinzia Colarusso

SPORT E SOLIDARIETA': LA MISSIONE DI AGAPE SPORT

Oggi, abbiamo il piacere di parlarvi di una bellissima realtà associativa. Abbiamo intervistato Vincenzo Famiglietti, presidente dell'associazione Agape Sport APS.

Innanzitutto grazie per la disponibilità, come preferisci che ti chiami? Vincenzo o Enzo?

Ciao a tutti, grazie a voi. Enzo grazie.


Allora Enzo, ci racconti come nasce l'associazione AGAPE SPORT e chi ne fa parte?

L’Associazione Agape Sport APS, affiliata al CNES (Centro Sportivo Educazione Nazionale), è stata costituita, nel rispetto delle disposizioni contenute nel Codice del terzo settore, nel mese di maggio 2019 per iniziativa di sette soci promotori che hanno deciso di esprimere concretamente il loro impegno a favore della città di Sturno e del suo territorio, unendo le proprie competenze ed esperienze per uno scopo comune: promuovere la cultura sportiva e i suoi valori.

Con la prima riunione operativa dello staff di Agape Sport, è iniziato di fatto il lungo lavoro di preparazione che ha portato, con il coinvolgimento di sessanta giovani sturnesi, alla prima edizione dell’evento denominato “Sturno Sport Festival” - la festa dello Sport, delle tradizioni, dei giochi, della salute e del benessere, della musica e della gastronomia.

Qual è la vostra mission?

È quella di promuovere i valori dello sport nei confronti di una fascia sempre maggiore di popolazione, con un occhio particolare rivolto ai giovani; vogliamo sensibilizzare le nuove generazioni sui temi legati al ruolo educativo dello sport: amicizia, solidarietà, autodisciplina, fiducia in se stessi e inclusione; intendiamo sostenere le Società sportive locali, con particolare attenzione alle discipline mediaticamente meno fortunate; celebrare gli sportivi; collaborare con le associazioni e con le società nell’organizzazione e promozione di eventi e progetti sociali sul territorio.

Abbiamo pensato allo sport come momento di condivisione per eccellenza: come veicolo per potenziare al massimo la capacità di socializzare; strumento per insegnare ai più piccoli valori fondamentali come fratellanza, dialogo, solidarietà. Nello sport, opportunamente, non sussistono più differenze di lingua o cultura: soprattutto i bambini tramite esso imparano a collaborare mettendo da parte l'individualismo, stringendo nuove amicizie a sperimentando nuove abilità sociali.

L’associazione Agape Sport si è impegnata a raggiungere tali obiettivi, in coerenza con gli scopi statutari, attraverso l’organizzazione di manifestazioni ed incontri.


A chi vengono rivolti i vostri progetti?

Le iniziative realizzate in quasi due anni di attività, nonostante l’emergenza pandemica, hanno coinvolto tutti. Bambini, ragazzi, persone che vivono in case di riposo, persone che affrontano situazioni difficili dovute alla crisi economica causata dalla pandemia. La nostra azione è rivolta a tutti, nessuno escluso.


Quali altre associazioni, enti o privati collaborano o hanno collaborato con voi?

Con lo Sturno Sport Festival abbiamo avuto un riscontro importante sia da parte degli Enti patrocinanti sia per quanto riguarda le collaborazione per la realizzazione dell’evento sia Il Coni Regione Campania, il Comune di Sturno, la Provincia di Avellino e Confindustria Avellino, hanno concesso il patrocinio. Oceanika nuoto Sturno ed il Centro Sportivo Olimpia hanno reso disponibile l’utilizzo degli impianti sportivi. Il Forum dei Giovani sturnesi ha collaborato nella realizzazione delle attività. All’Anpas Sturno è stato affidato il servizio di primo soccorso. Il SID Formazione e il Paradiso Verde si sono occupati dell’area salute e benessere dove professionisti dietologi, nutrizionisti e fisioterapisti hanno fornito un contributo gratuito in consulenze e visite mediche. Durante la manifestazione un camper è stato allestito per effettuare il programma “Curiamoci”, le giornate della prevenzione delle malattie cardiache, mediante elettrocardiogramma con refertazione a distanza del cardiologo e misurazione dei parametri vitali. L’Associazione “Il Solco” ha fornito materiale logistico. Le associazioni partecipanti allo Sturno Sport festival: Team Cj Wuampas, Associazione kickboxing Club AV, Federazione FIKMS, Shotokan Karate Grottaminarda Enzo Ferrara, ASD TkdCarlo, ASD Sportiamo, Pol. Podjgym Avellino Scherma, Accademia Pugilistica Cardamone, Scuola Calcio Azzurra, ASD Arcieri del Tricolle, Arcieri del Veccio Catello, AVS Montella, ASD Lioni, ASD over 40 Grottaminarda, ASD Sturno, Olimpia Tennis Irpinia, Oceanika Nuoto Sturno.

Con il progetto Il Buono dell’Irpinia abbiamo una collaborazione in corso con l’Anpas di Sturno e l’ASD di Gesualdo. Nei prossimi giorni prenderemo contatti con la Pro Loco di Castel Baronia e il Forum dei Giovani di Grottaminarda. Il nostro auspicio è quello di partecipare con quante più possibili associazioni attive sul territorio. Il nostro invito a collaborare per sostenere questo progetto è rivolto a tutti gli enti del terzo settore e a quanti amano la nostra terra.


Quali progetti avete in mente da realizzare?

Noi desideriamo organizzare la seconda edizione dello Sturno Sport Festival che tante soddisfazioni ci ha dato nel 2019. Speriamo che passi al più presto questa emergenza pandemica e finisca il più velocemente possibile questo periodo bruttissimo della nostra vita per poter tornare subito alla normalità. Una cosa è certa, noi abbiamo un sogno, e fino a quando non lo realizzeremo noi andremo avanti nel nostro percorso.


Nel 2019 avete organizzato lo "Sturno Sport Festival", coinvolgendo persone di ogni età. Ce ne vuoi parlare?

Agape Sport è nata per organizzare lo Sturno Sport Festival, la festa dello Sport, delle tradizioni, dei giochi, della salute e del benessere, della musica e della gastronomia, con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sui temi legati al ruolo educativo dello sport: amicizia, solidarietà, autodisciplina, fiducia in se stessi e all’inclusione. Lo Sturno Sport Festival, l’evento che ha coinvolto le persone di ogni età. L’evento pensato con una formula unica nel suo genere dove le attività sportive si alternano con gli spettacoli musicali e la gastronomia. Un evento che è stato progettato anche per valorizzare la vocazione che da sempre contraddistingue Sturno come punto di riferimento per qualità e quantità di strutture sportive, con la convinzione che esso può e deve rappresentare un’opportunità di sviluppo per le varie attività produttive e per il turismo del nostro territorio.

Un evento attraverso il quale Agape Sport, nel rispetto dei principi di condivisione e integrazione, ha incoraggiato la partecipazione delle realtà private ed istituzionali presenti sul territorio. Il risultato è stato straordinario!

Nella prima edizione dello Sturno Sport Festival sono stati organizzati 62 eventi, premiati 23 atleti e 18 Società sportive. 735 bambini iscritti alle attività sono stati premiati con i gadget. 8000 circa gli spettatori nell’arco delle tre giornate. Sui social abbiamo superato i 4.000 fans e followers in un anno di attività.

Un ringraziamento speciale, ancora una volta, lo riservato a chi ha sostenuto il nostro progetto condividendone valori e obiettivi, a tutti i campioni sportivi che hanno partecipato alle attività e quelli che hanno salutato l’evento, i nostri Partner Istituzionali e gli sponsor in primis, ai Patrocinanti e Sostenitori.

A causa di questa pandemia le vostre attività sono state limitate, però avete dimostrato lo stesso un forte senso di solidarietà. Cosa avete fatto?

L’attività svolta dall’associazione durante l’anno 2020 è stata condizionata dalla emergenza pandemica che ha investito il mondo intero, emergenza tutt’ora vigente.

Nonostante ciò l’associazione Agape Sport si è attivata, con forte senso di solidarietà per sostenere gli ospedali di Avellino e di Ariano Irpino. Ai predetti ospedali Agape Sport ha donato una fornitura di 80 tute anti batteriologiche e mascherine FFp2, prodotti specifici per reparti Covid-19. Circa 250 mascherine sono state donate al Paradiso Verde di Sturno che ospita circa 25 anziani.

Le donazioni, effettuate grazie alla disponibilità del personale dell’Anpas di Sturno, hanno avuto ampio risalto non solo sui media locali ma anche sui siti di testate giornalistiche nazionali tra cui quello al blog della Gazzetta dello Sport, “In coda al gruppo”.

L’emergenza Coronavirus ha costretto l’annullamento della seconda edizione dello Sturno Sport Festival, pianificata dall’11 al 14 agosto 2020.

Nel corso dello stesso mese in cui non è stato possibile attuare lo Sturno Sport Festival, perseguendo la piena valorizzazione delle politiche in favore dei giovani nel promuovere e sostenere progetti o iniziative proposti da associazione e privati, Agape Sport ha sostenuto l’organizzazione del campo estivo per i bambini dai 4 ai 10 anni collaborando con la società “SID formazione” incaricata dal Comune di Sturno alla realizzazione del programma ludico formativo. L’associazione ha garantito il sostegno delle attività sportive per l’intero periodo formativo (10 agosto-6 settembre 2020) assicurando la presenza di un maestro di taekwondo e un’istruttrice di volley, nonché fornendo abbigliamento sportivo personalizzato, t-shirt, cappellini e gadget.

A dicembre scorso abbiamo organizzato un concorso di disegno per i bambini della scuola Primaria di Sturno, mettendo in palio tre borse di studio.

Durante le scorse festività natalizie Agape Sport ha distribuito gratuitamente più di 600 mascherine lavabili personalizzate con gli stemmi dell’associazione.

Nei primi tre mesi del 2021 Agape Sport ha programmato di regalare 500 kg di pasta Baronia, 100 buoni spesa e panieri di prodotti di prima necessità. Durante la prossima Settimana Santa Agape Sport regalerà 350 uova di cioccolato, 3 uova di cioccolato da 5 kg e 100 colombe, ai reparti di pediatria degli ospedali di Ariano Irpino e di Avellino, nonché alle case di riposo di Sturno, Rocca San Felice e Grottaminarda. Anche per i bambini è prevista una sorpresa.



A novembre del 2020 avete lanciato un gruppo Facebook denominato "TE LO REGALO IN IRPINIA...COMBATTIAMO LA CRISI E TUTELIAMO L'AMBIENTE". In cosa consiste e qual è il fine?

Il gruppo è stato realizzato per regalare oggetti e mettere in relazione le persone.

Gli iscritti al gruppo potranno regalare oggetti che possono essere riutilizzati. Il fine è di aiutare le tante famiglie in difficoltà economica e diminuire l’inquinamento ambientale.

Immaginate quanti beni inutilizzati abbiamo nelle nostre case e che invece potrebbero essere utili ad altre persone.

Un oggetto inutilizzato in casa può essere considerato un rifiuto, lo stesso oggetto può essere considerato una risorsa se donato ad una famiglia che ne ha bisogno.

Il risultato di questa azione è straordinario!

Così facendo si riducono gli sprechi, quindi si risparmia e si allunga il ciclo di vita del prodotto, si sostiene l'ambiente perché riduciamo al minimo i rifiuti e contestualmente si aiutano le famiglie e le persone in difficoltà.

Tutti gli iscritti al gruppo possono regalare e prenotarsi per ricevere il regalo. Tutti gli iscritti sono liberi di prenotarsi in qualunque post in cui si regalano oggetti o prodotti alimentari.

L’aspetto fondamentale per far emergere anche coloro che vivono in uno stato di difficoltà è sensibilizzare la partecipazione di tutti gli iscritti. La partecipazione massiccia permette di attenuare anche il senso di imbarazzo di chi effettivamente vive in una situazione di disagio ed ha bisogno di sostegno.

A chi assegna il regalo, quindi al donatore, è attribuita la libertà e la sensibilità di individuare la persona più adatta per ricevere il dono.


Cos'è "Il Buono dell'Irpinia"? Chi può usufruirne e come?

Il Buono dell’Irpinia è un progetto di solidarietà collettiva finalizzato a regalare, in piena trasparenza, beni primari e buoni spesa sul gruppo "TE LO REGALO IN IRPINIA...COMBATTIAMO LA CRISI E TUTELIAMO L'AMBIENTE". È una nostra idea di solidarietà condivisa tra associazioni, ASD, Onlus, Pro Loco, Comitati, Fondazioni, Circoli, Parrocchie e tutti gli altri Enti no profit attivi sul territorio Irpino. L’idea nasce da una esigenza concreta, cioè quella di poter assegnare i regali di prima necessità in ogni comune della provincia di Avellino, individuando le persone che più di altre hanno bisogno di supporto. Per fare ciò serve la conoscenza del territorio e il suo monitoraggio costante che solo le associazioni attive e promotrici di azioni di sostegno sono in grado di assicurare.

Inoltre, questo progetto coinvolge anche i privati a cui viene data la possibilità di donare anche un buono spesa di pari importo della donazione. In realtà la somma donata viene trasformata in buono spesa di pari importo. Il buono viene regalato con un post sul gruppo “Te lo regalo in Irpinia…” e il donante, in pieno anonimato, segnala ad Agape Sport il profilo a cui assegnare il buono spesa. Agape Sport rilascia ricevuta fiscale della somma donata valida per beneficiare delle detrazioni IRPEF del 19 e del 30% previste dalla legge. Chi dona potrà seguire, in piena trasparenza, il percorso della donazione, fino all’assegnazione del buono spesa e del suo utilizzo. Il Buono dell’Irpinia è un progetto innovativo. Immaginate una persona che vive negli USA e desidera regalare, in pieno anonimato e senza creare imbarazzo, un buono spesa ad un parente Irpino in difficolta. Questo oggi diventa realizzabile con il progetto “Il Buono dell’Irpinia” e il gruppo “Te lo regalo in Irpinia…”.


La vostra iniziativa in un periodo difficile che stiamo vivendo, è di grande importanza per creare il vero senso di comunità. Quanto è importante per voi il sentimento di comunità e appartenenza alla nostra Terra?

Per noi è fondamentale recuperare e fortificare il senso di comunità e di appartenenza alla nostra amata terra.

Il presupposto per fare ciò è sensibilizzare la partecipazione attiva ai progetti. La partecipazione crea comunità e unione. Questo è il motivo che ci spinge a sensibilizzare la partecipazione di tutti, persone ed enti del terzo settore.


Dopo due anni, le ragioni della scelta di fare associazionismo sono rafforzate oppure no?

Dopo due anni di esperienza e dopo vari progetti realizzati la nostra associazione si è ulteriormente rafforzata.

Il nostro auspicio, nell’attesa di poter organizzare la seconda edizione dello Sturno Sport Festival, è collaborare con il maggior numero di associazioni per sostenere il progetto “Il Buono dell’Irpinia”. Questo progetto non sarà l’ultimo, tante sfide ci attendono e tanti sogni dobbiamo ancora vivere e ricordare.


Quale messaggio vorresti lanciare per i nostri lettori riguardo la vostra associazione?

Agape Sport invita le associazioni, le ASD, le Onlus, gli Enti del terzo settore, le Pro Loco, i Comitati, le Fondazioni, i Circoli, le Parrocchie e tutti gli altri Enti no profit attivi sul territorio irpino a sostenere, sul gruppo Facebook “Te lo regalo in Irpinia…combattiamo la crisi e tuteliamo l’ambiente”, il progetto di solidarietà collettiva denominato “Il buono dell’Irpinia”.

UNIAMOCI TUTTI!...per combattere insieme le difficoltà del momento, per creare una grande comunità e una rinnovata solidarietà per contrastare insieme l’emergenza sociale.

Ognuno di noi deve fare la sua parte in nome di quel sentimento di comunità e di appartenenza a questa terra.

“Non importa quanto si dà ma quanto amore si mette nel dare”

Iscrivetevi ed invitate i vostri amici ad iscriversi sul gruppo TE LO REGALO IN IRPINIA...COMBATTIAMO LA CRISI E TUTELIAMO L'AMBIENTE | Facebook perchè gratuitamente potete porgere una mano a chi ha bisogno di sostegno. Ricordate che aiutare gli altri significa migliorare se stessi.


Per maggiori informazioni e per chiedere i contatti telefonici sul progetto contattare Agape Sport: mail segreteria@agapesport.it


Come possono le persone mettersi in contatto con voi? Siete presenti sui social?

Siamo presenti su tutti i social e abbiamo un sito internet che a breve sarà implementato.

www.agapesport.it


TE LO REGALO IN IRPINIA...COMBATTIAMO LA CRISI E TUTELIAMO L'AMBIENTE | Facebook

AgapeSport Aps | Facebook

Sturno Sport Festival | Facebook

segreteria@agapesport.it



Vincenzo Famiglietti

Presidente Agape Sport


536 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti